vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Macello appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Collegamenti ai social networks

Seguici su

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA C.I.E.

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA C.I.E.

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA C.I.E.

21 agosto 2018

Carta d’Identità Elettronica (CIE)
Si rende noto che a partire dal 4 settembre 2018 presso l’ufficio Servizi Demografici sarà attivo il servizio di rilascio della carta d’identità elettronica.
La carta d’identità in formato cartaceo verrà emessa solo nei casi di reale e documentata urgenza: motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi e gare pubbliche.
IMPORTANTE: La carta d’identità in formato cartaceo mantiene la propria validità fino alla data di scadenza.
Nel caso in cui il vecchio documento sia scaduto, in scadenza, deteriorato o smarrito il cittadino può richiedere SOLO SU APPUNTAMENTO, la carta d’identità elettronica (CIE) presso il Comune di Residenza.
Nel caso di persona non residente ma domiciliata in Macello per particolari motivi ( es. salute, lavoro, ecc.), il Comune può rilasciare la carta d’identità, solo previo nulla-osta da parte del Comune di residenza.
PER PRENOTARE LA CIE:
- Presentarsi direttamente allo sportello dell’ufficio demografico
- Telefonare al numero 0121340301
- Inviare una mail a demografici@comune.macello.to.it ( in questo caso si prega di indicare un numero di telefono per poter essere contattati)

La carta contiene anche l’eventuale consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti da parte di chi è maggiorenne.
PER IL RILASCIO OCCORRE:
1) La carta d’identità scaduta, in scadenza o deteriorata, che sarà ritirata.
2) In caso di smarrimento o furto portare originale della denuncia fatta presso comando dei Carabinieri.
3) Codice fiscale o tessera sanitaria.
4) Una fotografia recente a colori con sfondo bianco avente gli stessi requisiti della Questura per il rilascio passaporto, cartacea avente le dimensioni di 45X35 mm. o digitale. In questo ultimo caso dovrà avere formato PNG o JPG, risoluzione di almeno 400 DPI, dimensioni non superiore ai 500 KB presentata su supporto USB.
Nel caso non si abbia alcun documento identificativo, è necessario presentarsi allo sportello con due testimoni muniti di validi documenti di riconoscimento.
Per i cittadini stranieri nel caso di primo rilascio occorre avere anche il passaporto o per i cittadini UE la carta d’identità del Paese di provenienza.
Per i minori è necessaria:
1) La presenza del minore a partire dai 12 anni.
2) La presenza di entrambi i genitori per rendere il documento valido per l’espatrio
3) Oppure la presenza di un genitore munito della dichiarazione di consenso all’espatrio del minore per il genitore mancante.
Per il rilascio della carta di identità elettronica saranno rilevate le impronte digitali ai cittadini di età superiore a 12 anni.
COSTI TEMPISTICA E SCADENZA:
Il costo per il rilascio della CIE è di € 23,00, in caso di rilascio a seguito di smarrimento o deterioramento il costo per la nuova emissione è di € 28,00.
La carta d’identità elettronica non viene rilasciata subito presso lo sportello anagrafico, il Comune si limita a raccogliere la richiesta, verificare la legittimità ed inserire nel circuito informatico ministeriale i dati del cittadino, compresa la foto, firma e impronte digitali.
La CIE viene poi stampata fisicamente dall’Istituto poligrafico dello Stato e da questi spedita a mezzo posta all’indirizzo indicato al momento della richiesta entro 6 giorni lavorativi dalla data dell’appuntamento.
Il documento ha una validità che varia a seconda dell’età del richiedente:
- 3 anni per i minori di anni 3
- 5 anni per i minori tra i 3 e 18 anni
- 10 anni per i maggiorenni.
MAGGIORI INFORMAZIONI POSSONO ESSERE RICHIESTE ALL’UFFICIO ANAGRAFE DEL COMUNE O ESSERE REPERITE ALL’INDIRIZZO WEB:
http://www.cartaidentità.interno.gov.it/

DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI:
All’atto della richiesta di emissione della Carta d’Identità Elettronica. Il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Tale scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che permetterà ai medici del coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà. Sarà possibile modificare la propria decisione in qualsiasi momento, recandosi presso la propria ASL.
Per maggiori informazioni consultare le pagine web:
http://wwwdonalavita.net/
http://www.trapianti.salute.gov.it